ONDE D’ URTO

ONDE D’ URTO

Onde Radiali o Pressorie:

 

Generatore: Meccanismo pneumatico ad aria compressa o bobina elettromagnetica.

Operatore: Medico “addestrato”; in alternativa, previa diagnosi, prescrizione ed indicazione specifica da parte del medico esperto, il trattamento con onde radiali (o pressorie) può essere delegato a personale sanitario “addestrato”, che opererà comunque sotto la supervisione del medico esperto di cui sopra.

Per il trattamento delle patologie del tessuto osseo, è indispensabile utilizzare litotritori in grado di produrre onde d’urto focalizzate ad alta energia e dotati di tecnica di “puntamento” dell’area da trattare.

Per il trattamento delle patologie dei tessuti molli ossificati, in conformità con la maggior parte delle evidenze scientifiche, la SITOD consiglia di utilizzare generatori di onde d’urto focalizzate con possibilità di puntamento.

Per trattare patologie dei tessuti molli superficiali possono essere utilizzate apparecchiature con o senza “puntamento”;

per il trattamento dei tessuti molli più profondi, particolare attenzione deve essere sempre posta nel valutare l’effettiva capacità di penetrazione della sorgente d’onda utilizzata.

 

INDICAZIONI

Indicazioni approvate come “standard”

 

– Tendinopatie croniche

.Tendinopatia calcifica di spalla
.Epicondilopatia laterale del gomito (epicondilite, o gomito del tennista)
.Sindrome del grande trocantere
.Tendinopatia rotulea
.Tendinopatia Achillea
.Fascite plantare (con o senza sperone calcaneare)

– Patologie dell’osso
.Ritardi di consolidazione
.Pseudoartrosi
.Fratture da stress
.Necrosi asettica senza degenerazione articolare
.Osteocondrite dissecante (OCD) senza degenerazione articolare

– Patologie cutanee
.Ferite “difficili”

.Ulcere diabetiche

.Ulcere distrofiche

.Ustioni non circonferenziali

 

Indicazioni basate sull’esperienza clinica

 

– Tendinopatie
.Tendinopatia cuffia dei rotatori senza calcificazioni
.Epicondilopatia mediale del gomito (epitrocleite)
.Entesopatia adduttori
.Entesopatia della zampa d’oca
.Tendinopatia dei peronieri
.Altre Tendinopatie del piede e della caviglia
– Patologie dell’osso
.Edema osseo subcondrale
.Malattia di Osgood Schlatter (Apofisite tibiale anteriore)
.“Sindrome da stress” tibiale (shin splint)

– Patologie muscolari
.Sindrome miofasciale
.Distrazione muscolare, in assenza di lesioni

– Patologie Cutanee
.Cellulite

 

Indicazioni “eccezionali” – riservate ad esperti

 

– Patologie muscolo-scheletriche
.Osteoartrosi
.Malattia di Dupuytren
.Fibromatosi plantare (Malattia di Ledderhose)
.Malattia di De Quervain
.Dito “a scatto”
.Miosite ossificante post – traumatica
.Ossificazioni eterotopiche post – traumatiche e post – chirurgiche

– Patologie neurologiche
.Sindrome del tunnel carpale